Prevenzione Difficoltà di Apprendimento
331
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-331,page-child,parent-pageid-555,bridge-core-1.0.4,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Prevenzione difficoltà di apprendimento

Secondo recenti indagini epidemiologiche, i disturbi dell’apprendimento scolastico riguardano il 5%-10% della popolazione in età scolare, quindi in media in ogni classe vi sono uno o due bambini con queste difficoltà.

Gli apprendimenti scolastici fin dalle prime classi richiedono l’integrazione di diverse funzioni cognitive e percettivo-motorie: visione, udito, motricità, memoria, lateralizzazione, ecc.

Tali disturbi possono incidere complessivamente sul benessere del bambino, con conseguenze non solo sul rendimento scolastico ma anche sullo sviluppo emotivo e relazionale della persona, con perdita dell’autostima e della motivazione allo studio.

Attenzione:

È ormai scientificamente provato che una rilevazione preoce e tempestiva della mancata acquisizione di specifiche abilità di base e dei pre-requisiti scolastici può limitare lo strutturarsi di difficoltà di apprendimento, attraverso percorsi di potenziamento individualizzati.

Questo sito usa cookie necessari a garantirne il funzionamento ottimale e cookie utili per le ulteriori finalità illustrate nella pagina info. Per accettarne esplicitamente l'uso puoi chiudere questo banner, scorrere la pagina, cliccare su un link o proseguire la navigazione in altra maniera. Info Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi